COME CI SI PRENDE CURA DEI DENTI DEI CANI DI PICCOLA TAGLIA?

È scientificamente provato che i cani di piccola taglia sono molto più soggetti alla placca dentale, al tartaro, alle infiammazioni gengivali (gengiviti) e all’infiammazione dei tessuti che sostengono il dente (parodontite) rispetto ai cani più grandi. La parodontite è causata dalla placca dentale, in particolare dai batteri presenti nella placca. Questi microorganismi si depositano sulla superficie dentale aggregandosi in una matrice, che li protegge e in cui possono moltiplicarsi oltremisura. I batteri della placca producono acidi e tossine che danneggiano le gengive e il parodonto, scatenando una reazione infiammatoria grave e cronica. Se la placca non viene rimossa regolarmente, il tartaro non è l’unica conseguenza. Fra i suoi effetti sulla salute e il benessere dei cani di piccola taglia, si sottovaluta spesso completamente la comparsa della parodontite. La parodontite è una malattia molto seria per i cani.

Provoca infatti infiammazioni croniche e tasche gengivali, inoltre è davvero molto dolorosa. Soprattutto le tasche gengivali sono un grosso problema. Costituiscono infatti un ambiente ideale per i batteri, che non possono più essere rimossi dal loro ricettacolo semplicemente lavando i denti o applicando il gel dentale, ecc. I batteri della placca distruggono poco a poco l’intero ancoraggio del dente alla mandibola e spesso anche parte dell’osso mascellare: il dente si muove e cade. Le tasche gengivali profonde consentono inoltre ai batteri di penetrare nel dente dal basso, causando infiammazioni gengivali dolorosissime e non visibili all’esterno. Il danneggiamento dell’osso mascellare causato dalla parodontite in stadio avanzato costituisce in particolare un rischio grave per i cani di piccola taglia, perché la mandibola è già così delicata che con la parodontite si indebolisce talmente tanto da essere puntualmente soggetta a fratture. Se l’igiene orale è scarsa e/o in presenza di parodontite, i batteri della placca possono raggiungere anche gli altri organi del corpo, come i reni, il fegato e il cuore, dove generano altri problemi.

A denti sani

Ecco perché la parodontosi non è solo un problema dentale, infatti i “denti brutti” possono danneggiare tutto il corpo. Nei cani di piccola taglia, i problemi dentali di questo tipo possono addirittura causare fratture mandibolari a prima vista inspiegabili e indebolire le difese naturali. Ma gli effetti negativi non si esauriscono certo qui. Per esempio, è piuttosto difficile curare adeguatamente un cane diabetico senza trattare e guarire un’eventuale parodontite concomitante. Lo stesso vale anche per molte altre malattie e per il sistema immunitario. Per tutti i motivi che abbiamo descritto, l’igiene orale è importantissima per i cani di piccola taglia. La soluzione migliore e cominciare da cuccioli. I cuccioli e i cagnolini possono abituarsi all’igiene orale, in particolare alla pulizia dei denti, come se fosse un gioco. Inoltre è possibile somministrare al cane i cosiddetti pulitori dentali, ovvero cibo e snack che rimuovono la placca e ne prevengono la formazioni agendo come uno spazzolino, grazie agli ingredienti con cui sono preparati e alle loro proprietà specifiche. Spesso però non è semplice trovare la soluzione ideale per l’igiene orale dei cani più piccoli. Gli spazzolini e le barrette da masticare sono sovente troppo grandi. Anche i pulitori dentali possono essere un problema, per via delle dimensioni dei granuli. Una soluzione davvero innovativa consiste però negli spuntini pulitori ideati appositamente per i cani di piccola taglia. Fondamentalmente, l’igiene dentale è tanto più efficace quanto più i denti sono puliti e sani.

Se il cagnolino ha già il tartaro o soffre di alitosi, si deve ricorrere necessariamente a un trattamento dentistico veterinario. Se si sospetta la parodontite, il cane deve essere sottoposto a una visita approfondita, completata con una radiografia specifica. Dopo avere curato la parodontite con un trattamento mirato sulla base di tutti gli esiti delle visite ed eventualmente anche con l’impiego degli odierni sistemi laser, è possibile implementare a casa le misure di igiene orale necessarie per mantenere i denti in salute. Ancora un’informazione importante per concludere: grattare semplicemente il tartaro è controproducente, perché rovina lo smalto. Se i denti o il colletto dentale del cane sono già sensibili, questa pratica costituirebbe una vera e propria tortura per il cagnolino. Per effettuare correttamente la visita e il trattamento dentistico, è sempre necessario anestetizzare il cagnolino. Il rischio dell’anestesia è comunque sempre minore rispetto alle potenziali conseguenze delle malattie dentali!

YouTube

Mit dem Laden des Videos akzeptieren Sie die Datenschutzerklärung von YouTube.
Mehr erfahren

Video laden